Nea Helvetia

Pavlos Fysakis

La Svizzera (Helvetia in greco) è uno dei paesi più ricchi al mondo. La Nuova Svizzera, Nea Helvetia, in Attica, è al contrario una terra devastata dall’inquinamento, dalla povertà e dall’incuria. Non molto tempo fa ad Eleusina, Mandra, Aspropyrgos, e in tutto l’altipiano del Thriasio, c’erano numerose fabbriche che davano lavoro e producevano capitale in grandi quantità. Oggi invece quell’area soffre della violenta disintegrazione di un mondo una volta prospero, quando le persone vi emigravano per trovare lavoro. Con gli anni della crisi, della dilagante disoccupazione, e della deindustrializzazione, le persone trovano a malapena i mezzi per sopravvivere. Un luogo di enorme rilevanza storico-archeologica si è progressivamente infettato, accumulando detriti e rottami di un intero paese. Le immagini raccontano questa condizione.

 

 

PAVLOS FYSAKIS è nato ad Atene nel 1969, dove vive e lavora. Insegna fotografia alla Focus School of Art ed è co-fondatore del collettivo artistico Depression Era che dal 2011 documenta il paesaggio sociale della crisi greca attraverso immagini e testi. E’ direttore artistico del MEdpHOTo Festival e il suo lavoro fotografico è stato presentato in numerose mostre personali e collettive, nazionali e internazionali. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo libro Land EndsPhotographs from the four corners of Europe, e alcune delle sue fotografie sono state acquisite dal Thessaloniki Museum of Photography.