Enrico Sisti
‘Sugar for my cup of coffee’
(Italia)

Questo lavoro nasce un pomeriggio di qualche anno fa, quando, nel vedere sul mio volto poco più che ventenne quegli occhi tristi, spaesati e annichiliti così comuni a quelli della mia generazione, utilizzò quella saggezza per pronunciare le parole da cui tempo dopo avrei preso spunto per il titolo di questo lavoro: “lo zucchero nel caffè non lo trovi, ce lo devi mettere”. Una saggezza semplice, per me una vera e propria cima a cui aggrapparsi in mezzo a quella che sembrava una tempesta insuperabile. “Sugar for my cup of coffee” è il frutto del desiderio di scavare nelle mie origini attraverso il mezzo fotografico, per comprendere ciò che la vita quotidiana, i filtri emotivi e quelli tipici del linguaggio verbale e non verbale mi rendono difficile attuare. Cerco il mio futuro nel mio passato, nelle persone della mia famiglia e cerco di stabilire una comunicazione con loro, con i luoghi e i segni che a loro appartengono attraverso il linguaggio della fotografia.

This work begins a few years ago, in the afternoon. My grandmother realizing how sad, disoriented and annihilated were the eyes on my twenty-year-old face, so common to those of my generation, she pronounced the words that then served as a starting point for the title of this work: “you can’t find sugar in coffee, you have to put it there ”.  Simple wisdom, for me a real summit to cling to in the midst of what seemed an insurmountable storm.  “Sugar for my cup of coffee” is the result of the desire to dig into my origins through the photographic medium, to overcome the emotional filters and the limits of verbal and non-verbal language. I look for my future in my past, in the people of my family and I try to establish communication with them, with the places and the signs that belong to them through the language of photography.

website