Letture portfolio

Le Letture Portfolio organizzate dal Ragusa Foto Festival rappresentano
un’occasione utile per ricevere consigli e suggerimenti da critici e autori con
differenti esperienze professionali. Un momento di scambio che si propone
come un’occasione di confronto e comprensione delle dinamiche che
legano la fotografia al contemporaneo.

I partecipanti alle letture potranno concorrere alla selezione per
il Premio Miglior Portfolio 2018.

 

PREMIO MIGLIOR PORTFOLIO 2018

Anche per la settima edizione del Ragusa Foto Festival è stato istituito il Premio
Miglior Portfolio legato alle letture delle giornate inaugurali del Festival.

Al vincitore andranno un premio di 500 euro e la possibilità di realizzare una mostra
personale nel 2019, durante la prossima edizione del Festival.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare è necessario pre-iscriversi all’indirizzo:
portfolio@ragusafotofestival.com

Ogni partecipante potrà scegliere fino a un massimo di 4 lettori.

Il costo per ogni partecipante è di 10 euro (che comprende anche il biglietto d’ingresso alle mostre).

L’iscrizione con il versamento della quota per la lettura potrà essere formalizzato
presso la Segreteria del Ragusa Foto Festival nei giorni 30 giugno e 1 luglio, almeno
un’ora prima della lettura prenotata.

In caso di disponibilità dei lettori, si potrà effettuare l’iscrizione direttamente nei
giorni delle letture fino ad esaurimento posti.

Quando

Sabato 30 giugno ore 10:00 – 13:30
Domenica 1 luglio ore 10:00 – 13:30

Dove

Auditorium San Vincenzo Ferreri

Regolamento Premio Miglior Portfolio RFF2018

 

I LETTORI

 

 

LAIA ABRIL è nata a Barcellona nel 1986. Dopo la laurea in giornalismo ha frequentato i corsi di fotografia all’ICP di New York. Nel 2009 ha partecipato a una residenza presso Fabrica dove ha lavorato per la rivista Colors. L’artista lavora su temi legati alla sessualità, ai disturbi alimentari e alla parità dei generi. I suoi progetti sono stati presentati, tra gli altri, in USA, Canada, Gran Bretagna, Cina, e sono stati acquisiti da importanti collezioni private e pubbliche. Ha pubblicato diversi libri e e vinto diversi premi tra cui il Photo Madame Figaro per la sua mostra A History of Misogyny al festival Les Rencontres d’Arles nel 2016.

 

 

 

PAOLA BINANTE vive e lavora tra Bologna e Urbino. Fotografa professionista, è docente e coordinatrice del corso di Fotografia presso l’Accademia di Bologna e del corso specialistico in Fotografia all’ISIA di Urbino. Si è diplomata in fotografia all’Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione R. Rossellini, laureata in Storia del Teatro alla Sapienza di Roma, in Decorazione all’Accademia di Roma e in Comunicazione e Didattica dell’Arte a Bologna. Ha esposto in personali e collettive in Italia e all’estero tra cui alla XIV Quadriennale di Roma, al Fotografia Festival Internazionale di Roma, allo Smack Brewery Project a Los Angeles, al Lucca Fotofestival e al Museo di Roma in Trastevere.

 

 

ALESSANDRO CARRER è nato a Torino nel 1976, dove vive e lavora.  Si è  laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Torino con una specializzazione in semiotica dell’arte.  Ha curato numerose mostre e progetti espositivi d’arte contemporanea per enti pubblici e privati, in Italia e soprattutto all’estero, tra cui Cina, Corea, USA e Russia . Ha pubblicato articoli e saggi su  riviste italiane d’arte, e insegna Visual Studies e Estetica e linguaggio della fotografia nel corso specialistico di fotografia presso  l’ISIA – Istituto Superiore delle Industrie Artistiche –  di Urbino.

 

 

 

ROBERTA FUORVIA è nata a Napoli nel 1985, dove vive e lavora. E’ curatrice, coordinatrice di progetti fotografici e insegnante. Dopo la laurea in Scenografia allAccademia di Roma frequenta un corso al CSF Adams. Nel 2014 è coordinatrice italiana della prima edizione del progetto PWNY | European tour organizzato da Photo Workshop New York. Nel 2015 cura la mostra Il giovane favoloso outdoor per il Comune di Recanati e le mostre The New Yorkers e The phone book-solo exhibition di Robert Herman. Dal 2016 è art e local director del format Slideluck per Napoli. Collabora per riviste e portali che si occupano di fotografia. Insegna da 3 anni al Centro di Fotografia Indipendente e dal 2016 è curatrice presso Magazzini Fotografici.

 

 

YVONNE DE ROSA è laureata in Scienze politiche allUniversità Federico II di Napoli. A Londra consegue un PG in fotografia alla Central Saint Martins e poi un Master in fotogiornalismo al London College of Communication. E’ cofondatrice del collettivo 24 e nel 2015 fonda Magazzini Fotografici di cui è direttrice artistica. Nel 2007 il lavoro Crazy God viene presentato alla Photographers’ Gallery di Londra. Nel 2011 Wish list viene presentato al Maraya Art Centre Museum, Sharjah. Nel 2014 pubblica la sua seconda monografia e inaugura la mostra al Victoria&Albert Museum of Childhood. Nel 2016 il progetto Terra Mia viene presentato al Parlamento Europeo. Nel 2017 presenta il suo ultimo lavoro Albania available for rent durante FIX Photo a LondraTra i riconoscimenti  il Woman in photography Award.

 

 

PAVLOS FYSAKIS è nato ad Atene nel 1969, dove vive e lavora. Insegna fotografia alla Focus School of Art ed è co-fondatore del collettivo artistico Depression Era che dal 2011 documenta il paesaggio sociale della crisi greca attraverso immagini e testi. E’ direttore artistico del MEdpHOTo Festival e il suo lavoro fotografico è stato presentato in numerose mostre personali e collettive, nazionali e internazionali. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo libro Land Ends – Photographs from the four corners of Europee alcune delle sue fotografie sono state acquisite dal Thessaloniki Museum of Photography.

 

 

 

 

SANDRA VITALJIĆ è nata a Pula, Croazia, nel 1972. Dopo la laurea in fotografia ha completato il suo percorso di studi con un dottorato in storia e teoria della fotografia presso l’Academy of Performing Arts, Film and TV (FAMU) di Praga. Oggi insegna nel Dipartimento di Cinematografia all’Academy of Dramatic Art a Zagabria. E’ strata premiata con una residenza ArtLInk presso l’Ansel Adams Center of Photography di San Francisco, ha vinto il CCN Award a Graz e il Premio per l’Arte Contemporanea Croata al T-HT@MSU. Ha pubblicato due libri, Infertile Grounds e War of ImagesContemporary war photography, e ha esposto il suo lavoro in numerose mostre personali e collettive in Croazia e all’estero.

 

 

PASQUA VORGIA è nata a Londra nel 1975. Vive e lavora ad Atene. Ha studiato Management culturale alla Panteion University di Atene, Psicologia organizzativa alla Columbia University, Psicologia all’Università di Atene e fotografia all’ICP di New York. Ha lavorato a New York per diversi anni come giornalista freelance e producer di documentari indipendenti. Nel 2011 è co-fondatrice del collettivo Depression Era per il quale continua a lavorare in qualità di artista e curatrice. Ha esposto i suoi lavori in numerose personali e collettive, in Grecia e all’estero. Dal 2016 lavora per l’Onassis Cultural Center ad Atene ed è co-curatrice del Mediterranean Photography Festival a Rethymno, Creta.